Progressive Web App: cosa sono?

Lo sviluppo app si evolve non solo su mobile, ma anche su desktop. In tale direzione vanno considerate le cosiddette Progressive Web App, di cui sicuramente avrete già sentito parlare. Le PWA rappresentano l’evoluzione delle classiche web app; alle quali integrano alcuni vantaggi delle app native, al fine di migliorare e ottimizzare sotto ogni aspetto l’esperienza dell’utente. E assicurando inoltre maggiore qualità e velocità delle prestazioni. A dire la verità, oggi si punta tutto sulle Progressive Web App piuttosto che sulle tradizionali web app, proprio per i vantaggi che offrono le prime.

SIGNIFICATO DI PROGRESSIVE Web App

Le Progressive Web App rappresentano un punto d’incontro tra i classici siti web e web app e le applicazioni mobili. Il target di riferimento è ovviamente l’utilizzo responsive dei siti web, con un occhio particolare ai browser e alle funzionalità integrate che vanno a ottimizzare l’esperienza utente. Il termine “progressive” è un’indicazione molto importante per comprendere cosa sono veramente le PWA. Potremo tranquillamente dire che quando utilizziamo una PWA iniziamo a pensarla come un sito web, per poi renderci conto in seguito che stiamo utilizzando un’applicazione mobile.

Le Progressive Web App sono caratterizzate da un protocollo di sicurezza che garantisce la protezione dei nostri dati personali ed eventuali transazioni (sorgente https, protocollo TLS); consentono la visualizzazione e l’utilizzo del sito web anche offline, con il salvataggio delle pagine visualizzate; ma soprattutto tendono a diventare la consuetudine per chi realizza siti web, vista la sempre più crescente percentuale di traffico sulla rete tramite dispositivo mobile.

App mobile per e-commerce: perché è meglio del sito web.

I vantaggi delle Progressive Web App

Quindi, le Progressive Web App raccolgono i benefici delle applicazioni mobile facendole confluire nella struttura di un vero e proprio sito web. Ciò significa che in una PWA si possono trovare le classiche funzionalità di un’app moderna; come ad esempio delle opzioni che consentono notifiche push, o essere installate direttamente sulla schermata del dispositivo tramite browser. Essendo creati tramite l’utilizzo di tecnologie web, solitamente queste PWA non sono scaricabili come app. Tuttavia il salvataggio sul nostro smartphone potrebbe essere definito come un’evoluzione dei classici Preferiti sulla versione Desktop. Solo che in questo caso i Preferiti sono su dispositivo mobile e il meccanismo di questo filtro agisce come un’applicazione mobile.

Oggi prendiamo il cellulare in molti momenti della giornata. Per catturare i migliori momenti della giornata; o per avere una la risposta a una certa domanda. O ancora, un consiglio di cui approfittare. Con la rivoluzione del responsive del 2015, il passaggio da desktop a mobile è diventato definitivo. E basta dare uno sguardo alle statistiche per scoprire che il maggior flusso di visite proviene proprio da mobile.

Da qui i vantaggi delle Progressive Web App. Innanzitutto i tempi di navigazione, che diventano molto più veloci rispetto alle web app tradizionali. In secondo luogo possono essere usate anche in assenza di connessione, grazie al service worker che permette il salvataggio dei contenuti dopo il primo lancio dell’app. Ovviamente la rilettura offline non prevede l’aggiornamento delle ultime applicazioni. Un altro beneficio importante delle PWA consiste nell’ottimizzazione dello spazio, visto il lieve peso delle PWA.

Sviluppo app: cosa sono le Progressive Web App

Progressive Web App: un esempio

A differenza delle app mobile, le PWA non devono essere scaricate, ma possono essere salvate direttamente sulla home dello smartphone.

Un esempio di PWA è quella di Repubblica, raggiungibile al sito https://rep.repubblica.it. Come si può vedere l’interfaccia della PWA del noto quotidiano romano è decisamente differente da quella che siamo abituati a vedere su desktop. Si tratta di una veste grafica nuova, ottimizzata appositamente per l’utente. Inoltre, sulla parte inferiore dello schermo, è ben evidenziata la possibilità di salvare l’applicazione sullo smartphone. Tutte le voci sono a misura di screen e la consultazione è decisamente più agevole e rapida rispetto alla fruibilità di un sito internet classico anche responsive visto su dispositivo mobile.

Abituiamoci dunque alla Progressive Web App, perché con ogni probabilità rappresenteranno una tendenza molto forte nei prossimi mesi.

(Daniele Sforza)

  • Pin It on Pinterest