Riconoscimento vocale canzoni, le miglior app

Nel settore dello sviluppo app il riconoscimento vocale è un trend in continua crescita. Perché con l’aiuto dell’intelligenza artificiale contribuisce a implementare sistemi finalizzati ad aiutare gli utenti nelle loro ricerche quotidiane. E nel bisogno di assistenza, anche urgente e immediato. Ma il riconoscimento vocale può essere utilizzato anche a fini di intrattenimento. E, ad esempio, diventare riconoscimento musicale. Ecco, quando si utilizza questo termine, la prima parole che ci viene in mente – associazione ormai spontanea – è Shazam. L’app che riconosce le musiche.ù

Riconoscimento musicale, non solo Shazam

Una musica passa alla radio. La conosciamo, ma non ci viene in mente il titolo. Così prendiamo il nostro smartphone, attiviamo Shazam e qualche secondo dopo eccolo lì il titolo che ci sfuggiva. Quando la riproduzione musicale risulta perfetta e senza sbavature, nessuno sembra battere Shazam. Ma che succede se la canzone di cui vogliamo conoscere il titolo è una cover esageratamente rivisitata; oppure, peggio, se risuona solo nella nostra mente e quel massimo che possiamo fare è fischiettarla? In questo caso Shazam non può esserci di nessun aiuto. Ma altre app sì. Vediamo quali.

Sviluppo app riconoscimento musicale

APPLICAZIONI PER IL riconoscimento DELLA MUSICA: da Midomi a Name My Tunee

Non possiamo non cominciare con Midomi, il cui nome originale è rimasto sul web, mentre l’app è divenuta SoundHound. Grazie a questo sito, che è un vero e proprio Google musicale in continua espansione, sarà possibile cantare una canzone al microfono del proprio dispositivo mobile o del proprio computer. Il sistema valuterà il suo immenso database, trovando infine la risposta alla vostra domanda. Anche fischiettando una qualsiasi melodia il portale riuscirà a fornirvi una risposta compatibile con la vostra ricerca. Ovviamente non esiste solo la web app, ma come abbiamo scritto prima anche l’app mobile, SoundHound per l’appunto; diretta rivale di Shazam in quanto integra anche il riconoscimento vocale.

Applicazioni mobile: anticipazioni e trend per il 2018.

Tra le altre app di riconoscimento musicale non è da sottovalutare MusixMatch. Disponibile per iOS e Android, quest’applicazione consente agli utenti di visualizzare anche i testi delle canzoni per cui è stato effettuato il riconoscimento musicale. Offrendo peraltro funzionalità di visualizzazione adatte alle nostre esigenze.

Un’altra web app interessante, ma vecchio stile e forse un po’ troppo farraginosa risponde al nome di AudioTag. Un vero e proprio assistente tecnico che carica file o spezzoni musicali registrati dagli utenti (magari alla radio o in tv), ricerca nel proprio database e fornisce la risposta alla nostra domanda.

Oltre alle app è da segnalare senza dubbio il “motore da ricerca social” di Name my Tune. Bisognerà compilare un form inserendo gli indizi richiesti e quindi scrivere la propria e-mail per ricevere risposta dagli utenti membri di una comunità di appassionati.

(Daniele Sforza)

  • Pin It on Pinterest